Come i cinesi ti spostano i mobili

di Lisa Scartozzi

Dovete riordinare la casa in maniera economica ed ecologica? Senza detersivi ed in poche e semplici mosse? È possibile, e so cosa fa al caso vostro: il feng shui.
Si tratta di un’antica arte geomantica taoista della Cina, affine all’architettura.

Il feng shui è l’arte di comprendere il flusso del Qi (principio vitale) attraverso le cose, di saper cogliere le forze positive e negative nascoste nella terra e nel cosmo.
Queste forze possono essere in perfetta armonia in un luogo preciso e in disarmonia in un altro.
Il termine feng shui è antico e significa “vento e acqua”: due forze primarie che costituiscono movimento del Qi e l’equilibrio tra yin e yang. Tutte le cose presenti nell’universo si trovano in uno stato di costante cambiamento e lo yin e lo yang sono l’espressione di questo.

Il suo fondamento consiste nel saper leggere il mondo che ci circonda, modellandolo secondo l’armonia che siamo in grado di creare, correggendola e cooperando con essa. L’ubicazione, i paesaggi, l’architettura: sono strategicamente controllati per dirigere correttamente il flusso di energia. La più antica scuola di feng shui, conosciuta con il nome di Land Form e datata in epoca Tang (618-907 d.C.), usa colline, montagne, fiumi ed altre caratteristiche geomorfologiche per valutare la qualità di un luogo.

Successivamente, sono state introdotte delle modifiche, che portano direttamente alla concezione del feng shui in Occidente. Ad esempio, l’importanza dei punti cardinali e della loro influenza su particolari aspetti della nostra vita: il Sud, con il suo orientamento verso il sole e lontano dai freddi venti nordici, conduce alla longevità, alla fama e alla fortuna; il successo nella carriera e negli affari è attribuito al Nord.

In questo modo, il feng shui si riversa nel campo dell’interior design, influenzando la disposizione dei mobili all’interno della casa, la scelta dei colori e dei motivi, per far sì che l’ambiente in cui viviamo sia favorevole al percorso della nostra vita e che le energie positive ci attraversino, fino al raggiungimento dei nostri obiettivi.
Alla base di questa travolgente branca dell’arredamento c’è proprio un’esigenza di qualità che investe ogni aspetto della nostra quotidianità: dalle relazioni sociali, al lavoro.
Attualmente, nei paesi asiatici dell’est, in ogni stanza è importante inserire anche delle rappresentazioni dei cinque elementi fondamentali: fuoco, metallo, acqua, legno e terra.

È interessante vedere come un’antica credenza cinese si sia affermata in Occidente, seppur in maniera differente dai principi originari. È la prova concreta del contatto e dello scambio interculturale tra Oriente e Occidente, della stima reciproca e dell’attrazione verso l’antico.

Se ti è piaciuto quest’articolo, clicca qui per saperne di più.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi