Basta piangere per una cipolla, diamole una possibilità

di Alessandra Genovese

La cipolla, prima di essere l’alimento in assoluto più odiato che amato dall’essere umano, è un ortaggio ricco di vitamine e oligoelementi. Nonostante il suo sapore non rappresenti la delicatezza per antonomasia, da sempre la cipolla è usata come base per la preparazione di innumerevoli piatti, dai sughi di ogni tipo alla carne e così via.

Quando abbiamo una cipolla tra le mani la prima cosa a cui pensiamo sono le lacrime che ci farà versare, ma nonostante provochi in noi questa bizzarra quanto fastidiosa reazione, contiene tanti benefici di cui non sempre si è a conoscenza. Il primo compito di questo curioso ortaggio è quello di normalizzare la flora intestinale rallentando tutti quei processi putrefattivi che predispongono l’organismo a malattie del colon e del retto.

Molto importante è anche lo sciroppo di cipolla, utile in caso di problemi respiratori o alla gola. In questi casi la nostra amica cipolla funge da miele e da colluttorio quando si usa il suo succo per fare dei gargarismi: una manna contro i problemi alle tonsille. Non contenta, la cipolla si è dimostrata utilissima anche per stimolare la crescita dei capelli o per purificare la pelle impura, rendendola più morbida e bella.

Molti di voi in questo momento si staranno chiedendo cosa se ne fanno di una pelle radiosa e di una chioma lucente se la cipolla… PUZZA? Ebbene, la cipolla ha pensato anche a questo… o meglio, ci ha pensato il prezzemolo. Spruzzando infatti un po’ di olio essenziale di prezzemolo verso il cavo orale, o meglio masticando direttamente del prezzemolo, si va a risolvere il temutissimo problema dell’alito pesante che la cipolla causa.

E per non piangere più?
In questo caso la soluzione è più semplice di quanto si pensi: basta infatti bagnare d’acqua il coltello con cui andremo a tagliare la nostra cipolla e il gioco è fatto. L’acqua, infatti, scioglie i vapori nocivi per i nostri occhi che la cipolla emana mentre la tagliamo. Insomma, non avete più scusanti.
Altro che valle di lacrime, la cipolla è solo da amare!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi