Giorgio Castriota Scanderbeg

– Abile condottiero del XV secolo di origine albanese, venne riconosciuto per le sue celebri vittorie contro l’Impero turco-ottomano.

– Per la sua devozione verso la fede cristiana, gli vennero assegnati da Papa Callisto III gli appellativi di “Atleta di Cristo” e “Difensore della Fede”.

– Nel 1462 fu costretto a rientrare in patria per un’invasione musulmana guidata da Maometto II, vincendo la battaglia a Skopje e bloccando l’ambizione del generale turco di avanzare verso Roma.

– Sul letto di morte, fece raccogliere da un ragazzino una manciata di legnetti e sfidò i presenti a rompere il fascio, facendolo poi disfare e spezzando i bastoncini uno ad uno. Con quel gesto, lasciò un grande consiglio ai suoi uomini: “… se restate tutti uniti nessuno potrà mai spezzarvi, ma dividendovi anche un solo bambino potrà condurvi alla morte.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi