Idratare e prendersi cura della propria pelle: 5 semplici errori da evitare

di Alessandra Genovese

Andare a dormire senza essersi prima lavati il viso, rimuovendo ogni tipo di impurità, abbronzarsi truccati, sono solo alcune delle abitudini scorrette che rischiano di rovinare letteralmente la nostra pelle. Purtroppo esistono degli errori più o meno comuni che la maggior parte di noi commette prima di andare a dormire e non solo. In quest’articolo ne verranno riportati cinque, i più comuni. Se credi di commetterne anche uno solo, è ora di rimediare!

L’uso di prodotti che promettono ciò che non mantengono.

Quando abbiamo a che fare con una crema che promette di ringiovanire la pelle, migliorare l’aspetto delle rughe ecc. siamo tentati a livelli altissimi. Quel prodotto DEVE essere nostro. Il problema, però, risiede nel fatto che è altamente improbabile che il prodotto contenga una quantità sufficiente di ingredienti i quali possano rispettare appieno le promesse del prodotto. Nel caso contrario, ci troveremmo comunque di fronte un prodotto da scartare perché risulterebbe troppo aggressivo per la nostra pelle, portando a irritazioni e rossori. Bisogna quindi leggere per bene la lista degli ingredienti che compongono un prodotto prima di acquistarlo. Dobbiamo semplicemente prediligere quei prodotti che contengono meno ingredienti possibile e soprattutto con la minima quantità (se non nulla) di siliconi e parabeni: i nemici della pelle sana.

Applicare i prodotti in modo casuale.

Può sembrare una banalità ma anche questo gesto ha la sua importanza. È molto importante, infatti, conoscere quali prodotti applicare prima degli altri, seguendo quindi un vero e proprio ordine logico e cronologico. I prodotti, infatti, vanno combinati prima di essere applicati sulla nostra pelle per ottenere un miglior risultato e quindi una buona riuscita del prodotto.

Dormire senza essersi struccati per bene.

Errore gravissimo, che ricopre la terza posizione ma è in realtà il principale per ordine di importanza. La pelle durante la notte ha bisogno di respirare, poiché, nella maggior parte dei casi, è già costretta dal trucco durante buona parte della giornata. Dormire con una pelle lavata, pulita e leggermente idratata è l’ideale per permettere alla cute di respirare ed evitare l’insorgenza di impurità quali foruncoli, punti neri, pelle spenta e opaca.

Indossare il trucco al mare o in palestra.

Allenarsi o trascorrere una giornata al mare con il viso pulito senza tracce di make-up è una vera e propria manna per la pelle. Anche il trucco minerale, che promette di non ostruire i pori, può causare ugualmente lo sviluppo di impurità ed eruzioni cutanee dopo aver sudato. Al mare, così come in palestra, la pelle tende inevitabilmente a sudare, soprattutto se ci si espone molto al sole. Avere sul viso uno strato di make-up durante queste giornate danneggia davvero tanto la nostra pelle, andando a soffocare i pori più di quanto non lo stiamo già facendo! Per non parlare del bruttissimo effetto panda che otteniamo dopo un tuffo in acqua o dopo un esercizio intenso in palestra. Abolita quindi ogni forma di make-up al mare o in palestra.

Idratarsi e dormire in modo scorretto.

Il sonno e l’idratazione sono gli elementi base per la salute della nostra pelle. Non apportare la giusta quantità di acqua rende la pelle inevitabilmente assetata, secca e spenta a occhio nudo. Inoltre, è importante anche far propria l’abitudine di andare a dormire un po’ prima. Questo aiuta a donare alla pelle un aspetto più luminoso, sano e idratato. Il sonno, infatti, è di fondamentale importanza per il rinnovamento cellulare e per agevolare l’afflusso di sangue verso la pelle.

Dobbiamo semplicemente seguire tutti, o quasi, gli accorgimenti riportati quassù aggiungendovi un pizzico di amor proprio. La nostra pelle è il nostro biglietto da visita: impariamo a rispettarla.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi