Indira Gandhi

Il personaggio della settimana

– Nata a Allahabad il 19 novembre 1917 e morta a Nuova Delhi il 31 ottobre 1984

– Indira Priyadarshini Nehru-Gandhi fu la prima prima ministra indiana, ed ebbe grande rilievo internazionale. Nel 1966 fu scelta dal come nuovo primo ministro, venendo preferita al leader della destra. Indira Gandhi tentò di portare avanti le riforme di tipo socialista già lanciate dal padre. Nel 1971 firmò un trattato di cooperazione e amicizia con l’Unione Sovietica.

– Le riforme di Gandhi non ottennero i risultati sperati a causa delle spese derivanti dalla terza guerra indo-pakistana e al successivo periodo di crisi. Intorno al 1975 nel paese venne proclamato lo stato d’emergenza.

– Nel 1977 venne sconfitta alle elezioni e incarcerata per alcuni mesi. Fondò un nuovo partito e nel 1980 ritornò a ricoprire la carica di primo ministro. Usò l’esercito per domare alcune gravi rivolte sociali e politiche.

– Nel 1984 venne uccisa dalle sue due guardie del corpo sikh come vendetta per il modo in cui aveva represso i movimenti indipendentisti del Punjab.

– Tra le varie onorificenze ricordiamo: premio Lenin per la Pace, il collare d’oro dell’Ordine olimpico, il nastro dell’Ordine di José Martí.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi