Titanic: la premonizione

Nel 1898, lo scrittore americano Morgan Robertson, pubblica una novella dall’accattivante titolo di Futility rinominata poi nel 1912 Futility, or The Wreck of the Titan, letteralmente tradotto Il naufragio del Titan.
L’opera, che 14 anni prima sembra predire quanto sarebbe avvenuto poi il 15 aprile del 1912, narra della storia dell’inaffondabile transatlantico che si inabissa nel Nord Atlantico dopo una collisione con un iceberg. A rendere il tutto ancora più inquietante è il fatto che, oltre alla medesima fine, anche il peso, la velocità e la scialuppa del Titan sono identiche al famoso Titanic. Semplici coincidenze?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi