Alternare cibo sano e cibo spazzatura? Con la giusta attenzione, si può fare!

di Alessandra Genovese

Breve guida a come affrontare le nostre giornate evitando di cadere troppo in tentazione.

Spesso si pensa che per condurre uno stile di vita sano e mangiare bene bisogna totalmente eliminare tutto ciò che rientra, nell’immaginario comune, nel concetto di “mangiare male” e di conseguenza si tende a pensare che alimentazione sana e cibo spazzatura non possano convivere. Mangiare sano e a orari controllati è sicuramente un’ottima abitudine, che dovrebbe riguardare le vite di tutti, ma allo stesso tempo è un’abitudine che non possiamo rispettare sempre. Ogni giorno ci troviamo a vivere situazioni in cui siamo esposti a piccoli rischi per la nostra alimentazione, per esempio il semplice trovarci fuori casa tutto il giorno ci porta ad attuare la classica e conosciuta “arte dell’arrangiarsi”, per cui via di panini, pizza, fast food e fritture varie.

Questo comporta la perdita del controllo qualitativo sul cibo che stiamo ingerendo, spingendoci a mangiare spesso cibi poco sani a orari completamente sbagliati. La soluzione però c’è: bisogna semplicemente essere in grado di alternare bene cibo sano e cibo spazzatura. Possibile? Certo che sì, vi spiego anche come: mangiare sano deve rappresentare per noi la priorità, quindi se sappiamo di dover trascorrere fuori casa un’intera giornata, abbiamo il dovere di preparare già da casa qualche pasto sano da portarci dietro in modo da scongiurare qualsiasi fast food o tavola calda che si presenti sul nostro cammino, inevitabilmente.

E il cibo spazzatura? Beh, il cibo spazzatura può entrare a far parte della nostra alimentazione ma (c’è naturalmente un ma), non tutti i giorni. Possiamo fermarci a un fast food, a una tavola calda, comprare quella porzione di patatine fritte che tanto desideriamo o mangiare quella torta al cioccolato in quella pasticceria che prepara torte buonissime a patto che capiti sporadicamente.

È una coccola che possiamo concederci ma con criterio: in piccole quantità principalmente e non spesso, o almeno non tutte le volte che vorremmo. Mangiare bene, infatti, non significa eliminare drasticamente qualsiasi alimento chiaramente poco salutare. Gli alimenti poco sani, infatti, non causano danni istantanei ma è la ripetitività e l’uso continuativo a far nascere eventuali problemi. Ovviamente, tra due fast food è consigliabile preferire il migliore, è importante utilizzare criterio anche in questo, scegliendo il “meno peggio”.

La varietà dei cibi è un aspetto da non sottovalutare all’interno di una dieta perché in realtà ci si nutre bene quando si mangia un po’ di tutto, quindi quando si segue un regime alimentare vario e ricco in cui bisogna sicuramente limitare i cibi poco sani e potenzialmente dannosi, preferendo tutti gli altri, sani, in base sempre alle esigenze personali.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi