Napucalisse di apocalissi

di Francesca Caianiello

Mimmo Borrelli ha scoperto la sua vena artistica per puro caso.

La scrittura creativa esiste da sempre e da sempre i professori fanno in modo che i propri studenti la sperimentino, spesso con dispiacere di questi.

Un giorno il professore di italiano e latino di Mimmo, il signor Ernesto Salemme, fratello del noto commediografo, chiese alla classe di descrivere il percorso fatto per raggiungere la scuola da casa. Mimmo si personificò nelle scarpe che aveva al piede, descrivendo asfalto, marciapiedi, cicche di gomma e merde di cane da scansare. Viene così introdotto al mondo del teatro; fa i suoi primi esperimenti da regista, sempre a scuola, iniziando poi anche a recitare in alcune compagnie.

Mimmo però sa che la scrittura è il mezzo con cui esorcizzare i propri mostri, e sa anche di poter vincere la propria battaglia solo poi attraverso il confronto con il pubblico. Ma come affrontarli e in quale lingua?

L’italiano può forse sembrare nobile, ma come esprimere l’intensità che solo il suono armonioso ma gutturale e prolungato della lingua conosciuta per strada può dare? Mimmo è legato alla lingua della zona dei Campi Flegrei. Il cantilenato bacolese gli è molto caro, assieme alla lingua di Torregaveta e Monte di Procida. Le sue produzioni hanno un taglio inconfondibile e personale grazie allo stile linguistico e il monologo Napucalisse ne è la prova.

Napucalisse è il monologo estratto dal suo ultimo spettacolo teatrale “Sanghenapule” (2016) scritto con la collaborazione di Roberto Saviano e di cui Mimmo è anche regista.

Napucalisse è una cantilena, una lista, un catalogo di luoghi comuni, di offese ed esaltazioni.

Napucalisse è tutto ciò che è stato detto e pensato di Napoli. In circa sette minuti viene ripetuto per 186 volte il nome della città, accostandolo a quei luoghi comuni, come avere il Sole, o la Luna, al luogo comune della spazzatura che invade la città, dei rifiuti tossici per la diossina, problema che stando a ciò che raccontano i telegiornali pare appartenere esclusivamente a Napoli. Si accosta il nome della città alla religiosità, alla Madonna, a San Gennaro, al “Sanghe ca se squaglie, sanghe ca se caglie” (sangue che si scioglie e torna ad addensarsi). Procede parlando della Napoli della camorra, della Napoli di gomorra, la Napoli delle droghe, del contrabbando, dei debiti. La Napoli della fame e della prostituzione, dei lavoratori, dei disoccupati, dei pescivendoli. Napoli del colera, della pizza, dei cuozzi, dei pezzenti. Dei personaggi cari all’immagine di questa città: Pulcinella, maschera entità per eccellenza della bella città partenopea, Maradona, divinità del calcio, Masaniello, protagonista della rivolta napoletana del 7-16 luglio 1647 contro il governo spagnolo. Napoli di cui è offerta la digressione storica: Borboni, Angioini, Napoleone, Giacobini, Francesi, Aragonesi. Napoli della canzone, del mandolino, delle postegge, delle cartoline. Napoli senza legge. Napoli dove è sempre il pover’uomo ad andare in carcere. Napoli con le sue bellissime spiagge e il mare del colore della terra.

Napoli da cui comunque, tra i suoi pregi ed innumerevoli difetti, “nun me ne fuje, Napule je schiatt ccà” (non scappo, muoio qui). Perché dopo le infinite considerazioni, Napoli è solo una: Napoli d’amore.

Il link per vedere il monologo su Youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=A7R0fCAg1nA

Di seguito, il testo del monologo:

Napule senza famiglie,
Napule senza figlie,
Napule ca u’ piglia rint’ e pacche mentre figlia,
Napule senza Ddie,
Napule senza a’ Maronna,
Napule addo’ Maria i’ sanghe se ‘nfonne,
Napule cundannate,
Napule r’ ‘u Priatorio,
Napule lapetiate,
Napule r’ ‘u scuretorio,
Napule ce sta o’ sole,
Napule ce sta a’ luna,
Napule cu’ a pummarole,
Napule mpise a’ funa,
Napule cacata,
Napule chiavata,
Napule sfriggiata,
Napule alliccata,
Napule munezza,
Napule priezze,
Napule allerezze,
Napule a piezze,
Napule r’u ffuoche,
Napule r’i roche,
Napule abbafata,
Napule dei rifiuti
Speciali ca’ diussina,
Napule r’i vuote,
e r’ i fiorette ‘nzine,
Napule l’ecoballe,
Napule leucemia,
Marchiata a purtuallo,
Napule r’ ‘i malatie,
Napule r’ ‘u fumme,
Napule s’allumme,
Napule è nu munno,
Napule aumme-aumme,
Napule o’ piglia n’ganne,
Napule o’ pigliammocche,
Napule ce pigliarranne
pe’ culo e p’ ’a piciocche,
Napule puozze schiattá,
Napule ‘e a cancherià,
Napule puozze scula’,
Napule ‘e a spantecá,
Napule Camorra,
Napule Gomorra,
Napule ch’i puorre,
Napule che sborra,
Napule che cazze ce ne fotte,
Napule votta-votta,
Napule chi fotte, fotte,
Napule che ‘ns abbotte,
Napule e’ Capodanne,
Po’ po’,
Napule r’ ‘i tracche,
‘a droga sta arrivanne,
Coca, palline e cracche,
Napule e’contrabbanno,
Napule r’ ‘u mpuosto,
Napule va ascianne,
Napule “Vulimme o’ posto!!!”,
Napule semaforo
Passamme c’o’ russe,
Napule tiene o’ maàfero se passe l’autobus,
Napule ch’e palle in mano,
Napule sfusa a pacchette,
Malboro, Naziunale,
Ddoje stecche ‘i sicarrette,
Napule r’ ‘u matremmonio,
Riebbete cu’ u’ rione,
‘A chiesa e u’ mangemmonio,
Napule r’ ‘i commennione,
Napule sperute,
Napule abbelute,
Napule scemute,
Napule tavuto,
Napule chiagnute,
Napule carute,
Napule perute,
Napule ’int’ ’u ffuto,
Napule fogna,
Napule vriogna,
Napule rogna,
Napule scalogna,
Napule Vesuvio, Pompeie, Erculane,
Napule u’ diluvio ‘i lava e mazzacane,
Napoli Burbona,
Napule Angiuina,
Napoli ‘u Napulione,
Napoli Giacubbina,
Napule francesa,
Napule d’o’ Re ‘e Spagna,
Napule Aragunese abbasta ca’ se magne,
Napule r’ Uttanta
,
Napoli r’ ‘u terramoto
,
Napule priante
,
Napule r’ ‘u devoto
,
Napule se ranne
,
Napule se ‘ngegna
,
Napule arrangianne, fa riebbete e se ‘mpegna
,
Napule ‘i San Gennaro
,
Napule r’ ‘u sanghe
,
Napule r’ ‘i cummare ca’ fotteno int’e cianche
,
Napule faccia gialla!,
Si nun ce faje o’ miracolo
,
Pigliammece ‘i sciuqquaglie, ’a mitra e ’u tabbernacule,
Sanghe ca’ se qualia
,
Sanghe re frattaglia
,
Sanghe ca se squaglie
,
Sanghe ca se caglie,
Sanghe Ghiastemmate!,
“Fa’ ’mbressa, bucchinaro!”,
Vulite ’a sceneggiate,
vernaccie senza pare!!,
Napule pe’ ddevuzione,
Napule r’ ’a religione.
,
Napule r’ ’a dannazione.
,
Napule ’mprucessione.
Napule vattente,
Napule fujente,
Napule ’i lamiente,
Napule ’i turmiente
,
Napule r’ ’u giglie,
Napule r’ ’a tammurriata
,
Napule i suoi figlie,
Già so’ decapitate
,
Napule ddo’ sta ’a famme
,
truove ’a prostituzione
,
’Ddo ’u sordo luce e sciamma
,
truove ’a malazione,
Napule marenaro
,
’U pesce coste caro,
abbascio ’u lavenaro,
Napule bucchinara
,
Napule culera
,
Napule ’mpechera
,
Napule chiazzera
,
Napule spitalera
,
Napule r’ ’i cozze
,
Napule r’ ’a pizza
,
Napule ch’abbozza
,
Napule t’ ’u ’mpizza
,
Napule r’ ’i viscere
,
Napule assaje lorda
,
Napule va a pascere
,
Napule cu ’a sciorda
,
Napule Pullecenella
,
Napule ’i Maradona
,
Napule Masaniello
,
Napule r’ ’a canzona
,
Napule “ ’O sole mio”
,
Napule carnale
,
Napule vita mia
,
Napule rinale
,
Napule ‘e Scampia
,
Napule ‘e Giugliano
,
Napule a’ Vicaria
,
Napule ‘e Marano
,
Napule che spare
,
Napule sempe in guerra
,
Napule tene ’u mare
,
marrò … accomme ’a terra
,
Napule r’ ’a fronna
,
Napule r’ ’u carcere
,
È sempe ’u pover’ommo
,
che va ’ngalera a marcere.
Napule ’i coppe ’i quartiere
,
Napule r’ ’u rione
,
Napule  ’a sciammeria
,
T’ ’a faje ’aret’ ’a stazione,
Napule ’i mammeta
,
ce prore a briosce
,
E ’a puttane ’i soreta
,
ce fanno male ’i coscie,
Napule r’ ’i ricchiune
,
Napule r’ ’i femmenielle
,
Nun stanne maje riune cu a botta ’int’ ’a scelle
,
Napule che canta
,
Napule cu core
,
Napule che schianta
,
Napule ch’addore
,
Napule ca ffete
,
Napule se scéte
,
Napule r’ ’i puete..
sparlene sempe ’arete,
Napule ’i cunzeguenza
,
Napule ’i crianza
,
Napule ’i delinquenza
,
Napule senza speranza
,
Napule r’ ’u curtejo
,
Napoli disoccupate
,
Napule nun me chieje,
Frate contre a frate,
Napule ’nc’ ’a facimme
,
Napule n’abbincimme
,
Napule ’i perimme
,
Napule ’i cazzimme
,
Napule innocente
,
Napule ’nc’azzecca
,
Napule s’accuntenta
,
Napule cu ’i zzecche
,
Napule terra mie
,
senza libbertà,
Napule a bbona ’i ddie,
faje ’u paraviso ccà,
Napule ’i figliema
,
Napule ’i patete
,
Napule ’i nonnema
,
Napule ’i fratete
,
Napule venitece vuje
,
Napule a campa’ ccà
,
Napule nun me ne fuje
,
Napule je schiatto ccà
,
Napule ’int’a ll’ anema
,
Napule tumore
,
Napule senz’ anema
,
Napule r’ ammore
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi