Kintsugi

In Giappone, quando un oggetto di ceramica si rompe lo si ripara attraverso la tecnica del kintsugi che letteralmente vuol dire “riparare con l’oro”.

Tutte le crepe vengono unite tra loro attraverso dell’oro o delle colate d’argento: così facendo l’imperfezione di questi diventa perfezione estetica e interiore.

Per i giapponesi, quando qualcosa si rompe non va buttata ma va esaltata. Le crepe non fanno altro che rendere l’oggetto più bello e forte oltre che pieno di storia e la stessa cosa vale anche per l’uomo e per la sua anima: da una crepa può nascere una nuova, forte e superiore bellezza.

Da quei segni, dalla loro accettazione, la nostra anima può rinascere e brillare come l’oro.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi