7 motivi per leggere: abbi cura del tuo cervello

di Mariangelo D’Alessandro

Secondo una statistica il 60% degli italiani non legge neanche un libro all’anno.

Come siamo arrivati a questo? Perché le persone, ma soprattutto i giovani non leggono più libri? Le cause, probabilmente, sono tante ma io vorrei soffermarmi solo su alcune che credo siano le principali. Prima di fare ciò è giusto ribadire ancora una volta l’importanza della lettura e dei suoi benefici.

Stimola la mente – stimolare la mente aiuta a prevenire o rallentare malattie mentali come la demenza senile o l’Alzheimer. Anche il cervello, come i muscoli, ha bisogno di allenamento. Abbiate cura del vostro cervello.

Migliora il modo di esprimersi – Più si legge e più il modo di esprimersi migliora. Inoltre, leggendo si conoscono numerose parole nuove da aggiungere al proprio vocabolario e ciò può avere benefici soprattutto nell’ambito lavorativo in quanto chi si esprime meglio ha molte più possibilità di trovare un lavoro rispetto a chi ha un vocabolario quotidiano limitato.

Migliora le proprie conoscenze – qualsiasi cosa si legga aumenta il bagaglio culturale da poter sfruttare nelle diverse situazioni della vita. Se la persona con cui si dialoga conosce 1000 parole è bene conoscerne sempre una in più.

Aumenta la concentrazione – quando si legge si è immersi nel racconto e si ha bisogno di concentrazione per capire la storia e non lasciarsi sfuggire nessun dettaglio. Si entra in un mondo parallelo e tutto il resto non conta. Quando poi si torna con i piedi per terra, nella vita di tutti i giorni, ci si renderà conto di come sia aumentata la concentrazione e l’attenzione nelle cose che si fanno.

Maggiore creatività – leggendo ogni giorno l’immaginazione cresce in maniera esponenziale. Questo punto non è da sottovalutare perché spesso il “fantastico”, creato dalla nostra mente, è diventato reale proprio qui, su questa terra.

Migliora la scrittura – chi scrive, che siano articoli, poesie, romanzi o racconti, non può fare a meno di leggere. La scrittura migliora, si ha maggiore fluidità nel discorso e si conosce sempre la parola giusta da inserire nel posto e nel momento giusto.

Riduce lo stress – si può essere stanchi e stressati dal lavoro o da altri fattori della propria vita quotidiana. Ma leggere un libro farà entrare in un’altra dimensione facendo rilassare e riducendo lo stress accumulato dopo una brutta giornata.
Per qualche ora si ha la possibilità di annullare tutto ciò che ci circonda e di entrare in un mondo, una storia, presente in un’altra realtà. Ci si può allontanare dalla propria vita, potendo così gustare il fascino della lettura e di una bella storia.

Questi sono solo alcuni dei tantissimi benefici apportati dalla lettura. Un libro, un romanzo, una storia o il giornale, non importa cosa, l’importante è leggere! Sicuramente nella nostra società abbiamo diverse distrazioni e numerosi svaghi che ci allontanano dalla lettura.
I ragazzi, probabilmente, preferiscono trascorrere le giornate sui diversi social, o magari guardare un film. Si è immersi nella TV, nelle serie televisive o, magari, il troppo lavoro non lascia il tempo di leggere e si preferisce lasciarsi cadere sul letto per riposare. Per non parlare dei giochi, videogame, playstation, pc, che costringono a restare davanti a uno schermo.

Non si ha più voglia di sfogliare pagine e sentirne l’odore. Ma non è mai troppo tardi.
Il mio consiglio è di trovare sempre il tempo per leggere e mi rivolgo soprattutto ai giovani. Invece di passare diverse ore a scorrere la home di Facebook leggete un buon libro per non far morire la mente.
Se muore la mente morirete voi e sarete sempre soggiogati da questa società, la quale preferisce “l’idiota, che dice SÌ senza riflettere, all’uomo di cultura.”