La “fuitina”

La “fuitina”

Fuitina è una parola dialettale siciliana che indicava un’insolita fuga d’amore.

Pratica nata agli inizi del Novecento, fino a qualche decennio fa, era utilizzata dalle giovani coppie per potersi sposare: i due amanti organizzavano la fuga per poter consumare o far finta di consumare un rapporto, così da costringere i familiari, prima contrari, a ricorrere a “nozze riparatrici”.

Spesso la fuitina era organizzata dalle stesse famiglie così da poter evitare le spese di un matrimonio “ufficiale” troppo oneroso.

Leggi anche

Seneca e l’insoddisfazione di sé

Pietre d’inciampo: come sbucciarsi la memoria

Joy Harjo, poetessa laureata